È rimasta lì per ore, vicino al corpo senza vita della mamma. Ma quando i soccorritori l’hanno raggiunta, hanno sentito qualcosa di veramente inspiegabile

Una mattina, il papà della venticinquenne Jenny Groesbeck provò una brutta sensazione riguardo a sua figlia. Deciso a seguire il suo istinto, andò da lei e subito si rese conto che la sua macchina non era lì. La sua preoccupazione crebbe ancora di più. Ci vollero, però, ancora 14 ore perché sapesse cosa era accaduto alla ragazza.

La giovane si trovava in Utah, negli Stati Uniti, e stava guidando quando ha perso il controllo dell’auto. La macchina è uscita di strada ed è finita in un fiume. La mamma e la sua bambina erano intrappolate nell’acqua ghiacciata.

L’incidente è avvenuto in una zona piuttosto remota; ci sono volute infatti ben 14 ore prima che un pescatore si accorgesse dell’auto e avvertisse il pronto intervento. Quando i soccorritori sono arrivati sul posto hanno sentito provenire dall’autoveicolo la voce di un adulto che chiedeva aiuto. Gli uomini si sono messi immediatamente in azione e si sono impegnati al massimo per riuscire a ribaltare la macchina il più velocemente possibile. Durante il salvataggio, hanno sempre cercato di incoraggiare quella voce, dicendole che sarebbe andato tutto bene.

Ma quello che successivamente si è palesato davanti ai loro occhi  li ha scioccati profondamente: quando sono riusciti a vedere il conducente, infatti, è stato subito chiaro che Jenny era già morta. Lily, la bimba di soli 19 mesi, era gravemente ferita, ma viva. Doveva essere rimasta lì, a testa in giù, vicino alla sua mamma senza vita per ore!

Non uno dei soccorritori sa spiegarsi da dove provenisse quella voce che li ha spinti ad agire il più velocemente possibile. “Dopo l’accaduto ci siamo seduti tutti insieme per parlare di ciò che era successo. Tutti e quattro eravamo pienamente convinti di aver sentito una voce chiedere aiuto dal veicolo”, ricorda Constable Jared Warner, uno dei soccorritori. Sono anche certi che quella voce non era di un bambino. I soccorritori sono riusciti a liberare la piccola e a portarla immediatamente in ospedale.

All’ospedale il suo papà e i suoi nonni hanno vegliato su Lily, fortunatamente in grado di ristabilirsi velocemente. La bambina si è completamente ripresa! E, anche se la famiglia sente tremendamente la mancanza di Jenny, sono tutti felici perché una parte di lei vive ancora in Lily.

Il salvataggio di questa piccola è stato davvero un miracolo! La sua mamma, Jenny, le sarà sempre accanto, in un modo tutto speciale, come solo una mamma sa fare. La famiglia delle bimba e i soccorritori ne sono certi.

Potete ripercorrere questa storia anche in questo video sottostante, in lingua inglese.

FONTE: Per Davvero