Questa 16enne in salute è morta improvvisamente. Solo dopo sua madre si è resa conto del motivo, davanti ai suoi occhi…

Siamo nell’estate del 2014 in Messico, la giovane Lanna Hamann studentessa modello e parte di una comunità molto stretta nel suo paese è in vacanza con i genitori ed alcuni amici dopo un periodo molto lungo di studio.

La giovane Lanna era mesi, che aspettava la tanto sognata vacanza, quella vacanza in un paese tropicale a lei molto caro, quella vacanza che le serviva per recuperare le ore passate sui libri per rendere fieri i suoi genitori.

Una mattina, dopo la colazione di gruppo, la giovane decide di scendere in spiaggia a prendere un po’ di sole e rilassarsi, ma si ritrova in terra stroncata da un arresto cardiaco.

Inutili i tentativi di soccorso della giovane, effettuati prima dal personale dell’hotel e poi dagli assistenti alla spiaggia. Per ultimi i medici, che hanno potuto solo refertare il decesso immaturo e del tutto insensato della giovane Lanna.

I genitori increduli sull’accaduto non riescono a credere al referto medico, la morte della loro piccola; una giovane sana, sportiva e molto cauta ha veramente provocato mille domande.

E’ solo grazie alla mamma che la verità è venuta a galla dopo mesi, mesi di ipotesi e paure (si era addirittura pensato che la candida vita della giovane fosse invece macchiata dall’uso di sostanze iper eccitanti, droghe sintetiche di facile reperibilità).

Ecco cosa è veramente accaduto alla giovane:
La sorpresa di tutti alla scoperta che la colpevole della morte della giovane era una bibita energetica…

Il giorno della sua morte, Lanna a colazione e durante la notte passata in hotel non aveva bevuto acqua, si era dissetata come oramai faceva da mesi con una bibita energetica molto famosa ed è proprio questa bibita energetica secondo i genitori ed un famoso cardiologo la colpevole della morte della giovane Lanna.

Jack Wolfson, cardiologo, ha preso a cuore la storia della giovane, tanto da portare avanti delle ricerche private; ricerche che hanno confermato la sensazione di Kris, la madre di Lanna.

Lanna aveva passato gli ultimi mesi consumando bevande energetiche in quantità molto elevate, per supportare gli studi e risultare più lucida del normale alle interrogazioni. Questo consumo l’aveva resa dipendente dalla bibita energetica, di cui faceva un uso davvero spropositato.

Queste bibite sono piene di caffeina e zuccheri, concentrate in quantità molto elevate. Queste quantità molto elevate in un fisico sano, se abusate, possono creare disturbi di vario genere, tra cui: tachicardia, atti di panico, svenimenti, diabete.

“Non v’è alcuna prova medica che queste sostanze fanno male, ma possono effettivamente causare molti cambiamenti nella frequenza cardiaca e un grande impatto sulla pressione sanguigna” ha detto Wolfson

Questa triste storia, deve aiutare i giovani e i non più giovani a non abusare del proprio corpo, l’acqua non puo’ sicuramente essere sostituita da nessun altro tipo di bevanda. Ricordiamoci che il nostro corpo è formato dal 75% al 50% di acqua.

Il consumo eccessivo di sostanze illecite, ma anche lecite, come l’alcool e in questo caso bibite energetiche ad alta densità di caffeina, possono portare alla morte prematura. Meditate gente, non si può morire per una bibita energetica.

FONTE: Viralglobo