Simona Ventura su tutte le furie per la storia di Giuseppe: “Deficienti, infami, e…

Ogni giorno sono tante le storie in cui bambini e ragazzi sono vittime di bullismo. L’ambiente scolastico, quello sportivo e i social network sono diventati i luoghi dove i bulli manifestano i loro sopprusi: offese, minacce, aggressioni e prese in giro nei confronti di giovani vittime, spesso considerati più deboli e per questo presi di mira.

Durante la prima puntata di Selfie, Simona Ventura ha voluto raccontare la triste storia di Giuseppe, un ragazzo siciliano, insultato a scuola da un gruppo di bulli. Il motivo? Le orecchie a sventola del ragazzo.

Giuseppe addirittura ha voluto lasciare la scuola per evitare di subire le offese dei bulli. Atti di bullismo sono all’ordine del giorno, è un tema scottante e sembra che la strada sia lunga per sconfiggerlo.

La madre di Giuseppe preoccupata per il figlio che ha lasciato addirittura la scuola per sottrarsi ai continui insulti, che non riusciva più a tollerare, ha deciso di contattare il programma, Selfie, per chiedere aiuto.

Del caso si è occupata Iva Zanicchi, che è volata in sicilia. La Zanicchi ha aiutato Giuseppe a migliorare il suo aspetto. Infatti, il ragazzo ha subito una notevole trasformazione, e ciò lo ha emozionato davvero tanto.

La storia di Giuseppe ha colpito il puubblico in studio, tante le lacrime per Giuseppe. Simona Ventura ha deciso di lanciare un duro messaggio contro i bulli. Ecco cosa ha detto la conduttrice:

“Orecchie nuove, denti nuovi. Adesso non avrai più alcun motivo per cui vergognarti, ma dovranno continuare a vergognarsi i bulli, quei deficienti, infami e vigliacchi che fanno del male alle persone deboli. E se succede un’altra volta mi chiami che vengo io”

Ha precisato di quanto sia importante lanciare dei messaggi sociali anche in trasmissioni nate per l’intrattenimento, proprio come Selfie.

FONTE: Video da condividere